Islam, lo spirito di usurpare

QUALE NECESSITÀ?

Che necessità c’era di una nuova religione monoteistica, dopo l’Ebraismo ed il Cristianesimo, se non per infittire, destabilizzare la vera rivelazione, usurpandone  la loro autorità? 

Nella prima sura (al-Fàtihah, “l’Aprente”), Allah rimprovera agli ebrei ed ai cristiani di non avere seguito il Suo messaggio inviato precedentemente con l’Antico Testamento e i Suoi profeti. Gli ebrei non hanno riconosciuto il profeta ‘Isa (Gesù) tacciandolo di falsità ed uccidendolo; i cristiani (che Allah chiama sviati) invece trasgrediscono al Primo Pilastro dell’Islam (vedi: Cinque pilastri dell’Islam), quello dell’unicità di Allah, poiché adorerebbero una trinità secondo il Corano composta da Dio, Gesù e Maria. Pertanto il Corano e i musulmani condanna o come Kufr i cristiani e i Giudei.

Il Corano accusa ebrei e cristiani di avere corrotto le Sacre Scritture. Il Corano contiene diversi riferimenti ai personaggi della Bibbia, anche se si tratta piuttosto di rielaborazioni del Midrash ebraico o di tarde leggende derivanti da Vangeli apocrifi sulla Natività. Sulla figura di Gesù in particolare il Corano rielabora dottrine gnostiche e docetiste, sostenendo che sulla croce sarebbe stato all’ultimo minuto sostituito con un sosia.

Sure

Il Corano è diviso in 114 capitoli, detti sūre; queste sono, a loro volta, divise in versetti (āya, āyyāt), il cui numero può variare.

Sure meccane e medinesi

Le sure sono divise in meccane e medinesi, a seconda del periodo della rivelazione: le prime sono state rivelate prima della fuga di Maometto dalla Mecca (Egira), le seconde dopo la fuga. Questa divisione non identifica pertanto il luogo della rivelazione. In generale le sure meccane sono più brevi e di contenuto più forte e immediato (si racconta di conversioni improvvise al solo sentire la loro predicazione); le sure medinesi risalgono invece al periodo in cui Maometto è a capo della neonata comunità islamica e le sure sono caratterizzate da norme religiose e istruzioni sulla vita della comunità (da cui deriva in gran parte la Sunna).

 

Disordine delle sure

Le sure -, salvo la sura IX, dalla basmala – non sono disposte in ordine cronologico (casa che rende complicatissima un’accettabile comprensione del Testo Sacro Islam, anche se per i musulmani esse sono state disposte nell’ordine in cui Maometto le avrebbe recitate durante il mese di Ramadan.

La cosa è tutt’altro che sicura come non è convincente il fatto che il Testo fosse organizzato al tempo del califfo ‘Othmàn ibn ‘Affàn seguendo un andamento decrescente perché, a parte la sura Aprente, vi sono anche alcune altre sure che apparirebbero incoerenti quanto a collocamento, se davvero accettasimo questa teoria. L’ordine non riflette comunque la loro importanza in quanto per i fedeli dell’Islam esse sono tutte egualmente importanti.

Il Corano o Qur’an (arabo: القرآن) è il testo sacro della religione dell’Islam. Viene tradotto in tutte le lingue, ma dai musulmani la traduzione viene usata solo per studio: la recitazione da parte del fedele musulmano deve avvenire sempre e comunque in arabo; l’Islam professa infatti che è in questa lingua che la Rivelazione divina è stata trasmessa a Maometto tramite l’Arcangelo Gabriele. All’interno delle sure, Allah (termine arabo per Dio) parla a volte in prima persona rivolgendosi al suo Messaggero, altre volte invece è Maometto stesso a parlare. Non bisogna quindi confondere parallelamente il Corano con la Bibbia e Maometto con Gesù. Per il Cristianesimo la parola di Dio è Gesù Stesso, per l’Islamismo la Parola di Dio è il Corano e Maometto rappresenta solo un suo tramite.

Francesco Maggio

Ultimi Articoli

Hai Domande?

Scrivici un email , contattaci e saremo lieti di rispondere alle tue domande o curiosità sull’Islam e sui trattati

Categorie

.
Torna su

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie, cliccando sul pulsante Accetto.. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi