“…a vostra difesa, con mansuetudine e timore” – 1° Pietro 3:15

La volontà e il desiderio di dar vita a una Scuola Nazionale di Formazione di Apologetica e di Islamistica, inserita nel Ministero Islamecom, nascono dal cuore di Francesco Maggio già nel 1989, anno in cui ebbe inizio la sua chiamata nell’ambito della missione fra i musulmani. Oggi egli è un noto punto di riferimento in Italia.

Necessità di una formazione apologetica biblica rivolta specificatamente al mondo musulmano, al fine di dirimere le dottrine islamiche

Esiste molto materiale apologetico che difende l’integrità dei testi biblici dagli attacchi degli apologeti musulmani quando sostengono che il testo della Bibbia sia stato manomesso. Gli apologeti musulmani ravvisano il pericolo che i musulmani leggano la Bibbia, e il loro miglior argomento per tenere la Bibbia fuori dalle mani dei musulmani è quello di sostenere che il testo sia stato manomesso. La Scuola, consapevole di questo e di altro, fornirà allo studente quelle tecniche e quelle strategie necessarie per rivolgersi agli interlocutori musulmani nella maniera più opportuna, tenendo presente la loro forma mentis.

Scopo della scuola

Islamecom, forte della sua competenza, non si sovrappone alle scuole bibliche nazionali o alle missioni già esistenti, ma intende servirle e affiancarle come ideale terreno di formazione per equipaggiare le nuove generazioni di “credenti rinati”, in futuri evangelisti nel raggiungere i musulmani. Questo in risposta “all’emergenza Islam”, che tanta confusione ha già causato influenzando dottrinalmente il pensiero teologico di molti credenti rinati.
La Scuola mira ad esporre la natura dottrinale dell’Islam in maniera pacifica e rispettosa nei confronti della persona musulmana. Infine, si propone di formare, nel solco della teologia biblica ed evangelica storica, una nuova generazione di apologeti evangelisti e missionari in grado di aiutare l’avanzamento del Vangelo, mediante la grazia e la potenza dello Spirito Santo, fra i musulmani nel loro contesto sociale

Iscrizione alla Scuola

La Scuola accetta studenti, membri di chiese evangeliche, in accordo con i loro responsabili di chiesa. Gli studenti accettati potranno quindi iscriversi ai nostri corsi in remoto, della durata massima di 6 mesi.

Obiettivi di apprendimento

Circa il 30% del programma prevede teologia biblica elementare, mentre il restante 70% è rivolto agli studi di apologetica biblica volta a trattare le controversie con musulmani, e di islamistica, quali:

  • Conoscere le origini, le dottrine e le pratiche principali dell’Islam, unitamente alle sue credenze riguardo al Cristianesimo
  • Difendere amabilmente la fede cristiana mentre si dialoga con i musulmani
  • Comprendere le due fondamenta dell’Islam, cioè il Corano e Maometto
  • Introdurre e valutare i variegati metodi di evangelizzazione con i musulmani
  • Introdurre principi basilari della lingua araba (livello elementare – non obbligatorio)

Chiamata degli operai nel campo

Ci aspettiamo che ogni nostro studente possa guardare il vicino musulmano con il Suo sguardo e, provvisto delle risorse formative a cui avrà accesso, che possa essere più coinvolto e pro-attivo nella missione e nell’opera di Dio tra i musulmani presenti in Italia. Perché si può avere “zelo” ma senza conoscenza (Rom.10:2) con il rischio di vanificare ogni buon intento.

Referenti principali

Francesco Maggio

E’ stato fondatore e presidente di META Onlus dal 2001 al 2018, oggi è fondatore e coordinatore del Ministero Islamecom (fondato nel 2018); conosciuto studioso, ricercatore, evangelista e apologeta su questioni dottrinali dell’Islam.

Riccardo Ricci

Co-fondatore della scuola, direttore responsabile della didattica, responsabile del coordinamento amministrativo e operativo, nonché missionario in Grecia.

Area informazioni

Iscrizione

Riconoscimenti dagli studenti

Il corso si fa sempre più interessante, questa lezione è stata carica, mi porta a rivedere alcune idee e inglobarle in una visione più grande. Dio può fare grandi cose in noi, usarsi di noi per condurre anime di musulmani a Lui! Dio vi benedica

Maria S.

Buongiorno Francesco, ho molto apprezzato la prima lezione. Siamo venuti a conoscere una realtà tragica e sconosciuta del mondo islamico. L’esposizione concisa dimostra una preparazione ottima. Preghiamo che questi studi ci porti ad amare questa moltitudine così grandemente ingannata e lontano dalla verità grazie anche allo staff e buon lavoro che signore vi benedica

Felice D.

Ho guardato la prima lezione e mi è piaciuta molto. Non vedo l’ora di vedere la seconda lezione.

Marina

Grazie mille per il corso e per quanto state facendo per Dio. È veramente bello la prima lezione e le info che sono giunte. Non vedo l’ora di assistere ad altre lezioni. Grazie e prego sempre per voi e per la missione. Dio vi benedica

Samuele C.

Ho assistito ad alcune delle vostre lezioni diverse volte perché mi hanno toccato tantissimo. E nello stesso tempo cerco di incoraggiare fratelli e sorelle. L’ultima lezione porta un grande risveglio e tutto ciò che sarà fatto sotto la guida dello Spirito Santo porterà un grande risveglio nella chiesa di oggi.

Anila

Pace benedizioni a voi fratelli, ho ascoltato la seconda lezione e ho realizzato veramente l’importanza e la necessità “mondiale” di un lavoro di discepolato mirato alle diverse culture, in realtà in tutte le scuole università cristiane si fa solo minimo accenno a questi popoli islamici (che rappresenta l’insieme più del 60% della popolazione mondiale), una frase mi ha toccato in modo particolare: il problema di oggi non è di slam radicale e violento ma il cristianesimo nominale”. Questa è la sfida che come servi di Dio, come cristiani dobbiamo raccogliere e vincere permettendo lo spirito Santo di operare una radicale trasformazione delle chiese locali e ci siano sempre più discepoli E meno credenti da banco.

Rino M.

Pastore

Buongiorno fratelli, ho ascoltato la terza lezione dalla quale ho potuto capire tante cose di cui avevo sentito parlare ma ora so bene da dove vengono e così posso sapere come rispondere. Molto molto buono

Rossella C.

Una vostra lezione mi ha messo in crisi. Mi rendevo conto che come Chiesa in generale eravamo lontani da ciò che il Vangelo ci fa comprendere. Ma così questa lezione ha evidenziato una visione profonda unita in Cristo. Che lo spirito Santo ci aiuti ad uscire allo scoperto con fiducia amore e coraggio. Un abbraccio a tutti voi fratelli

Bruno M.

Grazie per ricordarci con le vostre lezioni dell’amore necessario verso di loro perché l’amore spero possa spingere a Cristo più di tante parole. E necessario che siamo cristiani convinti per la chiamata che Dio ci ha rivolta, formati e sostenuti quindi è assolutamente necessario per sostenere questa missione con preghiere e non solo affinché sentirsi sostenuti da Dio. La lezione è sempre interessante e non vedo l’ora di assistere alle prossime.

Maria S.

Queste lezioni mi hanno fatto prendere più consapevolezza che dobbiamo impegnarci con più forza per evangelizzare chiunque non riconosce Cristo come Salvatore.

Alessandro P.

Apprezzo molto le lezioni. Capisco anche l’enorme mole di lavoro dietro per realizzarli. Per quanto riguarda la ultima lezione mi è piaciuto il commento della confutazione con loro che non è affatto negativo come si potrebbe pensare. Chiaramente va fatta con lo spirito giusto e amorevole la cui finalità è quella di condurli alla salvezza. Mi è piaciuta l’analogia di “rimuovere i cespugli” cioè, se ho capito bene, vuole significare fare chiarezza sui punti di cui hanno una conoscenza errata come l’ Allah che non è lo stesso Dio della Bibbia, la trinità, la deità di Cristo, la crocifissione e Corano. Che la benedizione di Dio riposi su voi tutti nel ministero che state svolgendo.

Nunzia C.

Dalle vostre lezioni ho riflettuto che anche se ci sia da scoraggiarsi di imparare tutto ( mentre Dio può renderci capaci) piuttosto mi rattrista e preoccupa che noi cristiani, con un messaggio così grande e meraviglioso, spesso lo teniamo nascosto. Che Dio ci aiuti. Grazie del vostro lavoro di insegnamento.

Milvia

Caro fratello sono contento di far parte di questo corso e spero di conoscervi di persona un giorno. Il Signore mi ha messo nel cuore di parlare ai miei colleghi di lavoro che in maggior parte sono musulmani. Così sto leggendo anche i vostri libri che mi aiutano tantissimo. Dio vi benedica grandemente.

Giovanni V.

La prima puntata del corso è stata molto incoraggiante e motivante. Mi ha fatto anche comprendere quanta gente non ha mai sentito parlare di Gesù e quanto bisogno c’è. Se Dio mi manderà in uno di quei paesi ci andrò con piacere. Anche se adesso può farmi un po’ paura l’idea di andarci.

Anastasia

La seconda lezione è davvero dirompente sul concetto di Chiesa. È uno sprone alla comunione fraterna. Grazie, ci stiamo appassionando

Vittorio V.

Pastore

Ho guardato e ascoltato alcune lezioni che avete postato di preparazione all’evangelizzazione dei musulmani… Mi hanno toccato personalmente soprattutto per quel che Signore sta facendo nella mia vita mentre ascolto le lezioni. Ho il cuore in Iran e le vostre lezioni solo la conferma della mia richiesta che ho fatto a Dio da ottobre dell’anno scorso.

(anonimo)

Ho conosciuto il Signore del 2011 mentre tornavo in Italia dell’Uzbekistan e torno spesso a casa dove cerco di condividere la salvezza alle persone che vi vivono. Infatti i libri di Francesco Maggio sono stati utilissimi per me. Grazie.

(anonimo)

Pace cari fratelli, voglio ringraziare Dio perché lo Spirito Santo mi ha parlato in maniera molto evidente. Perché proprio oggi guardando la seconda lezione riflettevo sull’opera di Dio che consiste nel portare il Vangelo in tutto il mondo a tutte le nazioni perché dobbiamo considerare anche i lunghi viaggi dell’ apostolo Paolo che tramite l’aiuto del Signore ha avuto il coraggio di trasmettere la sua parola.

Giovanni A.

Tanti motivi ho imparato per rispondere a chi ci dice che Allah è il nostro signore sono la stessa persona. Solo Gesù è morto per tutti noi. Grazie per la chiarezza.

Franca F.

Spiegate molto bene, chiaro e, soprattutto, appassionati. Mi piace l’approccio propositivo e non settario. Avere degli strumenti così importanti per affrontare queste tematiche e sapere come parlare ai musulmani mi incoraggia molto, perché se è vero che abbiamo conoscenza di molti elementi biblici, è vero anche l’importanza di doverli proporre in maniera decisa ma, confutare argomentando con cognizione di causa-e parlo in maniera decisa da amorevole-mi pare proprio un grande dono da parte di Dio. Dio continui a benedirvi fratelli.

Roberto R.

Molto interessante l’insegnamento… oltreché di sensibilizzazione e stimolo… mi ha condotta a riflessioni profonde… grazie! Ottima partenza!

Daniela R.

Pastore

Sono grato per le vostre lezioni perché è stato bello vedere come lo spirito Santo abbia guidato ogni cosa avendo la possibilità di portare la parola ad un mio amico musulmano che aveva comunque Bari argomentazioni alle quali forse non avrei potuto rispondere. Grazie. Continuate così!

(anonimo)

Pastore

Puntualmente in questi giorni il signore mi ha dato la possibilità inaspettata di discutere con un albanese musulmano proprio sulla persona di Gesù Cristo. Ho potuto dire con forza e cognizione di causa una serie di argomentazioni che avevo ben chiare ascoltate nelle vostre lezioni. Grazie

Simone L.

Pastore

Inizierò con il cambiare atteggiamento della preghiera affinché Dio ci dia prontezza nell’affrontare anche la confutazione e l’apologetica come parte integrante del grande mandato.

Maria E.

Grazie come vi prodigate per mettere al servizio del popolo di Dio queste importantissime informazioni e formazioni, fondamentali da carpire specie in questo periodo storico in cui il cristianesimo sta, ahimè, perdendo efficacia mentre l’islam sta prendendo campo sotto gli occhi dei figli di Dio.

Simona B.

Pastore