Un corano pre-islamico

Corano Storia

UN CORANO PRE-ISLAMICO  di MAGDI CRISTIANO ALLAM

2 Settembre 2015 MAGDI CRISTIANO ALLAM, sul suo periodico pubblicato su Facebook, osserva:

[al 3 settembre: 605 condivisioni – likes 1324 – 200 commenti] http://www.ioamolitalia.it/buongiorno-amici/l-islam-non-e-una-vera-religione-anche-il-contenuto-del-corano-sarebbe-precedente-la-rivelazione-di-maometto.html

L’islam non è una vera religione: anche il contenuto del Corano sarebbe precedente la la rivelazione di Maometto.
Buongiorno amici. Il fatto che l’islam non è una vera religione e che Maometto non è stato un autentico profeta, si consolida dalle recenti rivelazioni sulla datazione al carbonio 14 dell’edizione più antica del Corano, conosciuto come il “Corano di Birmingham”, perché custodito nella biblioteca della sua università.
È un dato di fatto che Maometto ha trasposto nell’islam ciò che apparteneva alla religione araba politeista pre-islamica: Allah, il dio islamico, la Kaaba, il principale luogo di culto sacro dell’islam, il pellegrinaggio alla Mecca, che è uno dei cinque pilastri della fede islamica, esistevano sin dal II secolo d.C.

Ebbene ora emerge che la pergamena su cui risultano scritte alcune parti delle sure 18, 19 e 20 del Corano, tutte e tre di epoca meccana, che si collocano nel periodo che va dal 610 (inizio della rivelazione coranica) al 622 (emigrazione di Maometto dalla Mecca a Medina), sarebbe invece da collocare tra il 568 e il 645. C’è quindi un lasso di tempo di 42 anni tra il 610 e il 568.

Ancor di più, tenendo presente che secondo la tradizione la prima edizione del Corano risale al 650, cioè a 18 anni dopo la morte di Maometto avvenuta nel 632, l’ipotesi che affiora è che in realtà Maometto avrebbe indicato come testo rivelato da Allah un testo antecedente all’avvento dell’islam. Tom Holland, uno degli esperti che hanno esaminato le sure coraniche in questione, ha detto:

“Certo ciò destabilizza l’idea che noi abbiamo sull’origine del Corano e comporta delle implicazioni sulla storicità di Maometto e dei suoi seguaci”.

Ovviamente si tratta di un’ipotesi. Ma che tuttavia, sommata alle certezze sul fatto che Allah, la Kaaba e il pellegrinaggio alla Mecca erano delle realtà e dei riti pagani pre-islamici, evidenzia un quadro che nega il fondamento storico ed oggettivo sull’autenticità della rivelazione del Corano.

Detto ciò, per noi l’islam è un’ideologia violenta per ciò che oggettivamente Allah ha prescritto nel Corano e ciò che concretamente ha detto e ha fatto Maometto. Per noi l’islam deve essere messo al bando perché in flagrante contrasto con le nostre leggi, con i principi fondanti della nostra Costituzione, con i valori che sostanziano la nostra civiltà.

Condividi:

Commenta