7 Aprile 2018

Il Corano restituisce un falso profilo di Gesù

Maometto negò troppi fattori cruciali della vita e del ministero di Gesù/Yeshua, contrariamente ai Vangeli sinottici. Maometto gli ha cambiato i connotati a lui ripugnanti del nostro Signore. La Cristologia biblica è stata silurata! Si tratta di un falso Gesù! Un Gesù islamizzato!

Infatti il Corano elogia molte volte ‘Isa” in chiave islamica‘ quindi una diabolica caricatura della persona e dell’opera del Cristo.
Ad esempio, innanzitutto Momento ha ribattezzato il suo nome, cambiandogli il nome  da Yeshua “Dio salva”, in Isa, pseudonimo senza significato (come dire Gigi o Ciccio), un mero nome umano.

Il Corano attribuisce a Isa e alla vergine Maria una posizione straordinaria. In verità, il Corano nega il Gesù storico e la cristologia, nega essere il Figlio di Dio. Tuttavia Maometto lo accetta come un profeta, ma a lui subordinato.
Le informazioni coraniche sulla “cristologia” ci forniscono altri risultati inesatti dai dati autentici della Bibbia.

Vediamone alcuni:

  1. Gesù/Isa del Corano, sarebbe il precursore di Maometto. A sostegno di questa frottola, affermano che il Gesù storico lo preannunciò associandolo con la venuta del Consolatore (Giovanni capp. 14 &16).
  2. Isa, nominato “figlio di Maria” nel Corano da fanciullo compie miracoli, uccide anche dei compagni di gioco, così punendoli per averlo deriso. Isa NON è morto crocifisso, invece, secondo la narrativa coranica, Allah lo avrebbe salvato, mentre avrebbe fatto crocifiggere un sosia al suo posto.
  3. L’aspetto escatologico è diverso. I musulmani credono nel giorno del giudizio Isa tornerà nuovamente sulla Terra per uccidere i cristiani, colpevoli di averlo adorato come Figlio di Dio, successivamente combatterà contro l’Anticristo e infine consegnerà la Terra all’islam, unica religione universale.

Fonti corrotte

Le fonti dalle quali Maometto può aver largamente udito molte informazioni imprecise su Gesù/ Yeshua, trascrivendole nel Corano, provengono dai racconti e leggende nei vangeli apocrifi, come il Proto-Evangelo di Giacomo e dal Vangelo di Tommaso.

Il Corano non dà spiegazione al riguardo della Sua nascita verginale.
Unica la sua nascita, come unica l’assenza di qualsiasi traccia di peccato in lui.
A questo proposito, la Sua nascita verginale lo esentò dall’essere imputato del peccato originale di Adamo ed Eva e del quale tutti noi siamo stati imputati.

Isa del Corano è  un avatar diabolico! Secondo l’escatologia islamica, Isa tornerebbe nel giorno del giudizio per ammazzare i cristiani, per distruggere le croci, per ripulire il mondo dai suini, e consegnare il mondo all’islam. Isa si sposerebbe diventerebbe padre di figli ed infine all’età di 40 anni morirebbe, venendo poi sepolto accanto a Maometto.
Disse bene l’apostolo Paolo esortando a stare attenti da chi annuncia un altro vangelo e un altro Gesù: Sia egli anatema!
Ci è stato dato un solo Nome affinché possiamo credere: Yeshua!

Attenti alle imitazioni

Se alcuni passaggi coranici potrebbe sembrare che confermino la sua nascita verginale, l’assoluta assenza di peccato in lui, o decantino il suo prestigio su tutti gli altri profeti, tuttavia il Corano sta presentando un idiota: ‘Isa del Corano’, non é morto sulla croce, ne risorto!

Se dunque CRISTO non è morto né risorto vana è la nostra fede, come ha dice la Parola. Paolo ci ha avvisato di guardarci da coloro che porteranno un altro Vangelo,, un altro Gesù, perché tutto ciò che è menzogna non ha niente a che fare con la Verità.
1 Gv 1:21b

Il versetto biblico che segue é scritto dall’apostolo Giovanni, verso la fine della sua vita (90-95 d.C.). L’Apostolo si sta riferendo alla giusta visione della persona e dell’opera di Cristo.

“Chiunque va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio”.
2 Giovanni 9,10

 

Avvicinare i musulmani -2-

  NO AL DIALOGO RINUNCIATARIO, SÌ AL CONFRONTO SENZA OSTILITÀ La questione sta diventando sempre più importante. La presenza di religiosità sempre più diverse pone il problema in termini sempre più urgenti. Nel medesimo tempo in cui si fa strada la necessità del...

Ramadan…questa farsa

Amico musulmano Osservi il digiuno? Vedi qualche bisogno di praticare il digiuno? Se i comandamenti di Allah sono importanti per te, allora sicuramente è anche importante per te praticare il digiuno. Dal punto di vista biblico, spesso uomini e donne che si astengono...

UN CORANO SOLTANTO O DUE?

Inalterabilità discutibile I musulmani sono soliti affermare che “non c’è libro al mondo che può superare per eccellenza il Corano”; la cosa più strabiliane consiste nel fatto che questo libro rivelato – essi affermano - da un angelo, sarebbe rimasto inalterato nel...

30 giorni intercessione

30 giorni intercessione

30 giorni di preghiera Introduzione Per il terzo anno consecutivo, in questo periodo così particolare per la nostra nazione e il mondo intero, vogliamo dare il nostro contributo al corpo di Cristo, offrendo questa semplice guida di preghiera per il mondo islamico. La...

Islam: rispondere se Gesù non é figlio di Dio

Islam: rispondere se Gesù non é figlio di Dio

Obiezione islamica: Gesù non é il figlio di Dio! Troppo spesso i  credenti esitano dal parlare della loro fede con i musulmani perché, se da un lato non hanno una minima preparazione al riguardo, giustamente temono l'irruenza delle loro risposte. Islamecom è proprio...

Falsificazioni e tagli                                                       (Dr. George Housney)

Falsificazioni e tagli (Dr. George Housney)

(Georges Houssney) Falsificazioni e i problemi ermeneutici Paolo si farebbe musulmano coi musulmani?    (Georges Houssney) Prof. George Houssney Nato e cresciuto in Libano, Georges è noto per la...

Teologia politica e il Common Word

Teologia politica e il Common Word

Video tematico - Relatore: John Piper INSULTO AL VANGELO DEL SIGNORE   Francesco Maggio: Partendo dall’antefatto storico del 2007, premi qui:  Un fronte unito ! Occorre essere vigilanti e fermi in un...

Testimonianza: la retta Via… Cristo

Testimonianza: la retta Via… Cristo

LA RETTA VIA Sono iracheno, nato da genitori musulmani, discendente del quarto califfo (cioè, “regnante”) fedele di Maometto. Fin dalla tenera età vissi come un musulmano fedele e seguivo assiduamente...

Share This