Botte islamiche fra le mura domestiche

STORIA VISSUTA DI MALTRATTAMENTO DA PADRE

Marocchina, impiegata, è in Italia da quando era una bimba, oggi ha superato i trentanni. Al telefono la scambieresti per una milanese. La giovane donna parla con rabbia, piange, l’ansia di dire mille cose subito. Chiede all’intervistatore: «Conosce la mia storia?».

Ce la racconti
«Mio papà ha ammazzato mia mamma davanti ai miei occhi. Sono passati tanti anni, ricordo tutto come fosse ora. Una coltellata al cuore, poi l’ha strangolata».

Lei è stata testimone
«L’ho sentita gridare, era notte fonda. Urlava, sei un traditore! Perché l’ha colpita mentre dormiva.
Poi mio padre è venuto da me, mi ha portato in camera, chi può dimenticare? Vedi lei non mi ascolta, questa è la sua punizione, mi ha detto. E mi ha costretto a fuggire con lui in Marocco».

Da allora?
«Lui è latitante, questo mi fa paura Però mi dico: se mia mamma si è sacrificata per noi, devo essere forte. Non voglio succeda ad altre».

Come era la sua vita in famiglia prima?
«In casa erano violenze e botte continue. Una volta ha colpito in testa mia sorella con un cric. Ci spegneva le sigarette addosso. Io non ho mai visto il mio passaporto, aveva sequestrato i documenti a tutti. Quando ci picchiava non andavamo a scuola per giorni, finché non passavano i lividi».

Perchè sua madre è stata uccisa?
«Voleva andare via. Lo supplicava, dammi il divorzio, non puoi continuare a trattarmi come una bestia. Mio padre ci obbligava a mettere il velo, quando avevo 12 anni mi ha promesso sposa a un altro marocchino. Ero disperata, io sono cresciuta in Italia, non volevo. Mia mamma mi consolava; sei la mia bambina, se non vuoi sposarlo farò di tutto. Ha sacrificato la sua vita. La sharia è così: se si ribella, castigala!».

Affronterà il processo
«E ricevo minacce dalla mattina alla sera per questo. I parenti di mio padre mi dicono che non devo andare a testimoniare in tribunale perché ero piccola, non sapevo, non mi devo mettere in mezzo a cose più grandi di me».

Lei andrà avanti?
«Sì, perché una donna dev’essere libera, anche di praticare qualunque religione. Se avessi una bimba, non vorrei mai che fosse terrorizzata da un uomo. Ho un figlio maschio, non lo vedo da anni».

Dove si trova?
«In Marocco. Mi sono sposata a 18 anni perché volevo una famiglia che non avevo. Mio padre è sparito subito, da allora non so più niente. Mio marito era come lui. Loro ingannano, all’inizio sono bravi, buoni».

Diceva del bambino…
(Piange). «L’ho desiderato così tanto! Ma dovevo scappare da là. Non volevo finire come mia mamma. Lei ha sacrificato la sua vita. Per divorziare ho pagato 5 mila euro. Dopo, mandavo i soldi per vedere mio figlio su Skype».

Ha cercato di riaverlo?
«Sono tornata in Marocco, ho ottenuto l’affidamento. Quando andavo in tribunale mi coprivo tutta. Ho vinto ma… non me l’hanno mai riportato. Lo seguo su Facebook, vedo le sue foto. È un prezzo così pesante».

E scoppia a piangere.

 

Islam: Gesù un uomo

Islam: Gesù un uomo

Obiezione islamica: Gesù non é il figlio di Dio! Troppo spesso i  credenti esitano dal parlare della loro fede con i musulmani perché, se da un lato non hanno una minima preparazione al riguardo, giustamente temono l'irruenza delle loro risposte. Islamecom è proprio...

Mistificazioni: un vangelo senza la Trinità

Falsificazioni e i problemi ermeneutici Paolo si farebbe musulmano coi musulmani?    (Georges Houssney) Prof. George Houssney Nato e cresciuto in Libano, Georges è noto per la  supervisione della traduzione della Bibbia in arabo e curdo contemporanei. La sua...

Teologia politica e il Common Word

Teologia politica e il Common Word

Video tematico - Relatore: John Piper INSULTO AL VANGELO DEL SIGNORE   Francesco Maggio: Partendo dall’antefatto storico del 2007, premi qui:  Un fronte unito ! Occorre essere vigilanti e fermi in un...

Testimonianza: la retta Via… Cristo

Testimonianza: la retta Via… Cristo

LA RETTA VIA Sono iracheno, nato da genitori musulmani, discendente del quarto califfo (cioè, “regnante”) fedele di Maometto. Fin dalla tenera età vissi come un musulmano fedele e seguivo assiduamente...

Quanti Corani originali?…che pasticcio!!

Quanti Corani originali?…che pasticcio!!

Premesse Noi cristiani non ci siamo mai soffermati su alcuni difetti di forma della Bibbia, ma sulla sua sostanza spirituale e dottrinale, anche perché consapevoli del grande lavoro di copia di ognuno dei 66 libri fatto a mano dagli scribi ebrei e da altri amanuensi...

Missione possibile

Missione possibile

AVVICINARE L'INTERLOCUTORE MUSULMANO: missione possibile Noi siamo credenti e discepoli con la chiamata di Gesù di “andare per tutto il mondo e predicare l’Evangelo ad ogni creatura” (Marco 16:15). Se tu...

La decantata dignità delle donne nell’Islam

La decantata dignità delle donne nell’Islam

L'ISLAM DIFENDEREBBE LA "DONNA OGGETTO"? E se temete di essere ingiusti nei confronti degli orfani *sposate allora due o tre o quattro tra le donne che vi piacciono; ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola o le *ancelle che le vostre destre possiedono,...

Corani originali di tutte le salse

Corani originali di tutte le salse

CORANI AL SAPORE DI... Noi cristiani non ci siamo mai soffermati su alcuni difetti di forma della Bibbia, ma sulla sua sostanza spirituale e dottrinale, anche perché consapevoli del grande lavoro di copia di ognuno dei 66 libri fatto a mano dagli scribi ebrei e da...

Pin It on Pinterest

Share This